Robot rasaerba automatico: come funziona

Il robot rasaerba è una vera rivoluzione per quanto riguarda la cura del giardino e del verde. Ecco come funziona e come si usa.

La programmazione

I migliori modelli di robot rasaerba possono essere programmati ed è davvero comodo. Imposta data e ora e poi potrai dire al robot quando deve tagliare l’erba, per esempio il giovedì alle ore 15:00. È importante inserire il perimetro del prato così che il robot sappia dove si deve fermare. Una votala che hai inserito le tue preferenze, queste restano in memoria e il robot sa che cosa fare. Puoi anche impostare l’altezza del taglio dell’erba secondo le tue preferenze.  Il prato diventa più bello grazie a un taglio frequente. Infatti, il tipo di erba che si semina nei giardini domestici si infoltisce se viene tagliata di frequente e avrai bene presto un giardino bellissimo, folto e verdeggiante.

Non serve nemmeno che tu sia presente mentre il robot automatico taglia il prato. Non appena arriva il momento che hai scelto per il taglio dell’erba, il robot si sgancia da solo dalla sua postazione e inizia il lavoro al posto tuo. Una volta che ha finito, il robot torna in autonomia alla sua stazione per mettersi da solo sotto carica. In tale maniera, non dovrai alzare nemmeno un dito. Anche se sei fuori casa, il robot fa da solo; è questa la comodità. È davvero comoda anche quando sei in vacanza: al tuo ritorno il prato non sarà un disastro ma sarà perfettamente tagliato e curato.

Il serbatoio che raccoglie l’erba tagliata

L’erba tagliata viene messa nel serbatoio e per fare tutto in una volta sola senza che tu debba intervenire, assicurati che l’erba del tuo prato ci stia tutta. La prima volta che il robot viene azionato, probabilmente l’erba sarà un po’ alta e forse dovrai intervenire per svotare il serbatoio. Le volte successive, grazie a un intervento costante nel tempo, l’erba tagliata sarà minore perciò il serbatoio lo puoi svuotare una volta finito. Visita questo sito per trovare i prodotti migliori per il tuo prato.