Pasta: quale viene preferita dagli italiani?

Pasta al pomodoro, pasta al pesto oppure con l’aggiunta di besciamella, funghi e così via. La pasta è dunque un alimento principale nella nostra dieta e la si può consumare spesso oltre che in modi totalmente differenti. C’è inoltre la scelta tra pasta fresca o secca, la prima è preferita nella maggior parte dei casi perché risulta più saporita, mentre la seconda la si trova a prezzi molto più bassi ma con maggiori tempi di cottura. La domanda di oggi è la seguente, quale pasta viene preferita dagli italiani?

Pasta preferita dagli italiani: 3 scelte

Se la pasta fresca fosse reperibile al solito prezzo di quelle secca, quest’ultima avrebbe un calo di vendite incredibile. Ecco qui di segutio i fattori principali che differenziano la pasta fresca da l’altra tipologia.

  • Richiede meno tempo. La pasta fresca può impiegare anche 2 minuti per la cottura
  • E’ più gustosa. All’assaggio subito è possibile riconoscere la pasta fresca dal tipo secco
  • Costa di più. Almeno che non sia in offerta e di una sottomarca, il prezzo è sempre maggiorato.

 

1. Tagliatelle e spaghetti

Entrambe sono buone e appartengono alla categoria pasta lunga. Sono pressoché identiche se non per il particolare che la tegliatelle sono fatte a stringa, ossia sono schiacciate. Mentre gli spaghetti hanno l’aspetto di una pasta lunga e sottile con sezione tonda.

2. Penne

Le penne sono una pasta corta che si accosta bene con tutto. Dalla forma cilindrica sono aperte così che il sugo possa rimanere dentro una volta che sono mescolate in padella. Uno dei modi più comuni per mangiarle è col pomodoro, la ricetta penne all’arrabbiata è semplice e buonissima.

3. Tortellini

I tortellini sono un altro tipo di pasta che va per la maggiore. Si possono acquistare secchi oppure come pasta fresca tortellini. Hanno un ripieno al loro interno che può essere di carne o verdure. In commercio si possono trovare anche i tortelloni, grandi e eccellenti se di marca o meglio ancora se fatti in casa.