Contratto di leasing per l’automobile: tutti i pro e contro

Il contratto di leasing è una modalità sempre più diffusa per avere un veicolo per le diverse esigenze. Molti si sono convertiti al leasing al posto del classico acquisto perché ci sono dei vantaggi non indifferenti. Per capire meglio di che cosa si tratta e se conviene davvero, ecco un breve approfondimento che evidenzia anche i punti a sfavore di questa particolare modalità.

I vantaggi del contratto di leasing

Il contratto di leasing consente di aver un veicolo senza per forza disporre di una grossa somma per l’acquisto. Il leasing prevede il pagamento di rata mensili per coprire il costo di acquisto. Sostanzialmente, è un po’ come pagare un veicolo a rate. Finito il periodo di leasing, è possibile decidere se restituire il veicolo, prenderne uno nuovo o ristaccarlo. Nel primo caso, il contrato si conclude e basta, mentre nel secondo il contratto si chiude e si inizia un leasing con un veicolo nuovo. Esiste anche la possibilità di riscattare il veicolo pagando una maxi rata finale. Tra queste possibilità, ognuno può scegliere liberamente quella che risponde meglio alle sue esigenze specifiche.

I punti a sfavore del leasing

Potrebbe sembrare tutto rose e fiori, ma ci sono anche di punti a sfavore del contratto di leasing. La rata di leasing copre solo il costo d’acquisto e nulla più. Questo significa che bisogna sostenere a parte tutti gli altri costi accessori legati al possesso di un veicolo, iniziando dal bollo per poi passare all’assicurazione e anche alle revisioni dal meccanico. Il leasing non è una modalità economica perché la rata è alta senza però coprire altri costi di cui deve farsi carico il singolo, cosa che invece non succede nel caso del noleggio a lungo termine dove è tutto incluso. Per riscattare il veicolo tocca pagare un ulteriori costo extra; in fin dei conti, si pagava meno acquistando il veicolo nuovo invece che penderlo il leasing.

Per prendere subito un appuntamento, clicca qui www.noleggioalungotermineroma.it