Come tenere pulito degli scarichi domestici

Gli scarichi domestici di lavandino, lavello e anche doccia o vasca sono più delicati di quanto si possa pensare. Tanti sono soliti utilizzare gli scarichi senza attenzioni come se fossero dei cestini delle immondizie e poi si stupiscono se l’acqua non scende ma resta stagnante nella vasca del lavandino. Questa guida contiene dei consigli davvero molto utili per tenere puliti e liberi gli scarichi domestici.

Aggiungere un tappo con filtro sul lavello della cucina

Spesso è il lavello della cucina a bloccarsi per colpa dei residui e di tutti pezzettini di cibo che vanno a finire nello scarico. Infatti, il deposito di sporcizia che impedisce il deflusso dell’acqua è formato da chicchi di riso, briciole e altri piccoli pezzi.

Per evitare che ci siano degli ingorghi che richiedano l’intervento dell’idraulico a Milano, sarebbe opportuno inserire un tappo con il filtro. Si tratta di una piccola retina che blocca ogni singolo pezzettino prima che finisca nello scarico. Il tappo poi si toglie e si svuota direttamente nella pattumiera.

Buttare nel cestino peli e capelli

I peli della barba e i capelli sono spesso i principali indiziati di un blocco che impedisce il deflusso dell’acqua. Se l’acqua resta stagnante nel lavandino senza scendere, probabilmente c’è un blocco creato dai capelli lunghi bloccati nella tubatura.

Il problema si presenta spesso in bagno dove le persone son solite gettare i capelli caduti dalla spazzola nello scarico. Non è mai una buona idea perché capelli e peli creando un groviglio terribile che può togliere solo un valido idraulico a Milano. La cosa migliore sarebbe raccoglierli e gettarli in un cestino.

Pulire le scarpe sporche di fango sul balcone

Spesso i blocchi che l’idraulico a Milano preleva dalle tubature intasate non sono fatti solo di capelli ma c’è anche tanta altra sporcizia come residui di dentifricio e sapone. Inoltre, spesso ci sono anche terra e sassolini che provengono dalle suole delle scarpe che vengono sbattute proprio sul lavandino. Le scarpe sporche vanno pulite sul balcone o sbattute fuori dalla finestra.