Serrature e sicurezza: i 3 sistemi per il risultato migliore

Per evitare che una serratura venga forzata e poi sostituta da un bravo fabbro, ci sono dei sistemi che rendono la porta blindata e soprattutto la serratura più sicura. Man a mano che le serrature diventano più sofisticate i crimini come le effrazioni e i tentativi di scasso diminuiscono. Chi desidera avere al più presto una casa più sicura, non deve per forza sostituire l’intera porta blindata ma è sufficiente richiedere il servizio di sostituzione serrature Milano.

La bocchetta di protezione

Perché una serratura sia resa sicura deve sempre esserci la bocchetta di protezione. Si tratta di una protezione in metallo pesante che viene messa tutto intorno alla serratura per proteggere il punto in cui è stata inserita. Si tratta di un punto debole della porta che perciò deve essere protetto in tale maniera affinché non sia possibile inserire strumenti per lo scasso.

L’antibumping

La tecnica del bumping consiste nell’inserire un pezzo di metallo o anche un cacciavite nella toppa delle chiavi e spingerlo con la forza con lo scopo di far saltare tutti i cilindri e aprire la porta. Pe evitare questo attacco esistono delle serrature che hanno proprio l’anti bumping. Nonostante la serratura abbia questo tipo di sistema di protezione, un tentativo di scasso con il bumping può danneggiare la serratura anche se non viene aperta. Invece di sostituire l’intera porta blindata, molto costosa, è sufficiente chiamare il fabbro e richiedere il pratico servizio di sostituzione serrature Milano.

Le zanche laterali

Perché una porta blindata sia davvero sicura deve anche avere delle lastre di ferro che vengono messe di alto nel muro arrivando anche a 20 cm di lunghezza. In tale maniera la porta non può essere scardinata da chi tenta di entrare in casa. La porta blindata si chiude anche lateralmente facendo arrivare i blocchi anche nel muro per un risultato davvero sicuro: è sufficiente controllare bene la porta quando è aperta per vedere che ci sono dei fori in cui devono passare i cilindri che al chiudono in modo pressoché ermetico.