Quali cuffie comprare per ascoltare musica? La differenza tra cuffie in-ear, on-ear e over-ear

Le cuffie sono sempre state l’accessorio più utilizzato per gli amanti della musica che utilizzavano lettori multimediali e pc, oggi, vengono collegate soprattutto agli smartphone e ad altri tipi di dispositivi mobili, per cui è importante sceglierle accuratamente per non ritrovarsi un prodotto non adatto alle proprie esigenze.

In commercio ci sono molti tipi di cuffie e sicuramente, almeno una volta, vi sarete chiesti quali cuffie comprare per ascoltare musica, senza riuscire a darvi una risposta definitiva e precisa.

In realtà, per capire qual è la migliore cuffia per ascoltare musica, dovete focalizzarvi su ciò che cercate dal prodotto: ergonomia? Qualità audio? Cuffie economiche o professionali?

La risposta è collegata al tipo di esigenza che si desidera soddisfare, c’è chi preferisce cuffie comode e facili da trasportare, chi invece preferisce un design più importante e una qualità audio superiore e chi è alla ricerca di caratteristiche aggiuntive come la riduzione delle fonti di rumore.

Sono tanti i fattori che bisogna prendere in considerazione prima di acquistare un paio di cuffie, in particolare, ci soffermiamo sui modelli disponibili che sono sostanzialmente tre: in-ear, on-ear e over-ear, scopriamo le differenze.

Caratteristiche delle cuffie in-ear

Come fa intuire anche il nome, questa tipologia di cuffia è realizzata in modo che i due auricolari vengano inseriti all’interno dell’orecchio, sono molto leggeri e sottili e hanno il vantaggio di offrire un’ottima qualità del suono, poiché riescono anche a cancellare il rumore esterno.

Questi auricolari, inserendosi all’interno del canale uditivo, formano una specie di tappo che non fa arrivare altri suoni, sono avvolti da due membrane che possono avere varie dimensioni, essere realizzate in silicone o Memory Foam.

Si raccomanda di non usare in modo troppo continuo le cuffie in-ear, perché possono provocare, nel tempo, danni all’uditivo o infezioni al canale uditivo, in particolar modo durante la stagione estiva.

Caratteristiche delle cuffie on-ear

Le cuffie on-ear sono quelle che si poggiano sulle orecchie, sono caratterizzate da grandi padiglioni uniti da un archetto, in commercio si trovano molti modelli a diversi costi.

Possono essere utilizzate in casa senza particolari problemi ma anche all’esterno, però bisogna tener presente che, a causa del loro design, non sono l’ideale per chi cerca di isolarsi dai suoni esterni.

Inoltre, i padiglioni possono usurarsi facilmente a causa dei materiali provocando anche delle irritazioni, per cui il consiglio è di scegliere un modello che permetta di cambiare rivestimento dei padiglioni.

Caratteristiche delle cuffie over-ear

Questa tipologia di cuffia è simile alla cuffia on-ear, ma i padiglioni invece di poggiarsi, avvolgono completamente le orecchie, questo permette di godersi un’ottima qualità del suono, tra le migliori troviamo la cuffia sennheiser momentum 2.0, ideale per chi è alla ricerca del miglior prodotto con ottimo rapporto qualità/prezzo.

Le cuffie over-ear hanno anche il vantaggio di ridurre il rumore esterno ma, non sono particolarmente adatte per l’utilizzo fuori casa, poiché molto pesanti ed ingombranti rispetto ad altri modelli, inoltre, il costo elevato rispetto ad altre cuffie per uso domestico, le rende ideali per scopi più professionistici o per essere collegate a un amplificatore.