Oroscopo: le origini, la fortuna e gli effetti negativi

A tutti è capitato almeno una volta nella vita di sbirciare l’oroscopo convinti o speranzosi di poter trovare una qualche risposta ai propri quesiti o problemi. L’astrologia, termine che deriva dalle parole greche astròs, “stelle” e logos, “discorso”, consiste in un insieme di credenze, prive di fondamento scientifico, secondo le quali la posizione degli astri può condizionare gli eventi umani. Si tratta di una pratica molto antica, giunta fino ai nostri giorni come “scienza patologica”, ovvero come idea dichiarata erronea, dalla quale, tuttavia, non ci si riesce a liberare.

Le origini dell’astrologia

La pratica di correlare il moto dei corpi celesti agli avvenimenti terreni è molto antica, e sembra affondare le proprie radici nelle tradizioni babilonesi, come dimostra il testo Enuma Anu Enlil, nel quale si trovano i primi tentativi di interpretazione dei fenomeni astronomici. Tuttavia, anche gli egizi e i caldei si sono occupati della registrazione di eventi celesti, utilizzandoli per predire il futuro. Nel III secolo a.C. i greci hanno perfezionato questa arte divinatoria, avvalendosene non solo per pronosticare il corso degli eventi, ma anche il fato di ciascun individuo.

La fortuna dell’astrologia nell’epoca moderna

Secondo gli psicologi, l’astrologia ha un grande seguito anche nell’epoca moderna, poiché ha un effetto deresponsabilizzante sugli individui, ovvero allontana dubbi e incertezze in merito a eventuali decisioni da prendere, in quanto tutto è già prestabilito dagli astri. Per coloro che sono ansiosi o indecisi, infatti, l’oroscopo rappresenta una sorta di rassicurazione sugli eventi futuri, alleviando eventuali sensi di colpa o preoccupazioni.

Tale pratica divinatoria, inoltre, sembra avere un effetto consolatorio sulle persone, poiché ogni segno zodiacale è associato a delle virtù, che trasmettono speranza e sicurezza nei momenti difficili, in cui tutto sembra perduto e non si può contare su alcun tipo di conforto.

Gli effetti negativi dell’astrologia sugli individui

L’astrologia può avere degli effetti negativi a livello dell’inconscio, poiché può portare a formulare un giudizio troppo affrettato in merito al carattere delle persone, attribuendo caratteristiche comportamentali esclusivamente perché legate a un determinato segno zodiacale. Tale metro di giudizio è spesso applicato anche nei rapporti di coppia, affidando agli astri la scelta del proprio partner o la fine di un’eventuale relazione.

Tuttavia, l’astrologia non si limita a dispensare consigli sentimentali e relazionali, bensì interviene anche nel campo della salute, segnalando la predisposizione a certe malattie e riportando anche alcune indicazioni su come affrontarle. Inutile dire che ciò può produrre un effetto devastante sugli individui più fragili e insicuri, alimentando l’intervento di maghi, indovini e ciarlatani.

Dunque, è molto importante dare il giusto peso a quello che è riportato negli oroscopi o nelle mappe astrali, al fine di evitare di incorrere in problemi gravi, ma soprattutto per non diventare semplici spettatori della propria vita, accettando passivamente tutto ciò che è predetto. Del resto, secondo gli psicologi, la mente è portata a rielaborare le informazioni raccolte, riadattandole alle situazioni che tormentano il subconscio, al fine di trovare una soluzione rapida e indolore.

Fonte: Oroscopo SkyTG24