La storia dei casino

I casino sono luoghi riservati al gioco d’azzardo, le cui radici affondano nelle antiche baratterie medievali. Tali luoghi di divertimento hanno da sempre un fascino particolare nell’immaginario collettivo, alimentato dal cinema, dalla letteratura e, attualmente, dei media.

Le origini

La prima casa da gioco fu fondata a Venezia, nel 1638, conosciuta come il Ridotto di San Moisè, la quale, negli anni cinquanta del Novecento fu spostata presso Ca’ Vendramin Calergi, un palazzo in stile rinascimentale, che si affaccia sul Canal Grande, antica residenza dei dogi e ultima dimora di Richard Wagner. Si tratta di una struttura ancora attiva e di fama internazionale, che presenta una vasta gamma di giochi, come le slot machines e i tavoli francesi e americani, nonché diverse forme di intrattenimento, come Poker, Black Jack, Punto Banco, Midi Trente et Quarente, e molto altro.

Nel corso dell’anno qui si tengono dei veri e propri campionali internazionali di Chemin de fer e competizioni di Roulette francese. La struttura è impreziosita anche da un ristorante esclusivo, dedicato a Wagner, dove poter gustare prelibatezze della cucina veneziana, ma anche dal Salone delle feste, in cui vengono organizzati veri e propri show di intrattenimento, e da uno splendido giardino, che si affaccia sul canale.

Nel 1999, sempre a Venezia, è stata inaugurata una nuova sede, Ca’ Noghera, ovvero il primo casinò all’americana in Italia.

Altri casinò

Dopo il casinò di Venezia, la seconda casa da gioco più vecchia al mondo è quella che si sviluppò a Monte Carlo, inaugurata nel 1854, per volere di Florestano I, che garantì la legalizzazione del gioco d’azzardo.

In Italia si ricordano anche il Casinò di Campione, risalente al 1917, il Casino de la Vallée, del 1921, e il Casinò di Sanremo, che ha aperto i battenti nel 1905. Inoltre, furono attivi anche il casinò di Gardone Riviera, in funzione tra il 1911 e il 1946, e il casinò di Taormina, aperto nel 1963, ma chiuso dopo soli due anni di attività.

Un paese ricco di case da gioco è sicuramente la Slovenia, che presenta ben dieci casinò. Tuttavia, prolifici per quanto riguarda il gioco d’azzardo sono anche Atlantic City, Macao e Remo.

Di certo non si può dimenticare Las Vegas, che proprio a seguito dello sviluppo di diversi casinò è stata ribattezzata la città del divertimento. La sua avventura legata al gioco d’azzardo ha inizio nel 1966, con la fondazione del primo casinò hotel, ovvero l’Hotel Flamingo, ad opera di Bugsy Siegel, un personaggio legato alla malavita.

Casinò online

La diffusione di internet e dei mezzi di pagamento elettronici, ha favorito l’ingresso del gioco d’azzardo nelle case. In pochi anni, infatti, si è assistito alla sviluppo di veri e propri casinò online, che consentono di giocare in qualunque luogo, senza dover raggiungere una delle tante case da gioco presenti in tutto il mondo. L’accesso è garantito solo ai maggiorenni e, con un semplice click, consente di catapultarsi virtualmente davanti ad un tavolo da gioco e di sfidare giocatori di tutto il globo.