La cannabis light: dalla cucina alla medicina

Come sicuramente in molti sapranno, la cannabis light, detta anche erba legale oppure marijuana legale, non è solo un prodotto da fumare per rilassarsi un po’, ma bensì un ottimo ingrediente o condimento al pari di un rimedio per moltissimi disturbi e irritazioni.

Infatti, come riporta Notizie.it, questi prodotti a base di cannabidiolo, o più brevemente detto CBD, possono essere consumati sia in “versione” tisana, olio, capsule o altre simili. Dite la verità, non lo sapevate vero? Bene, allora approfondiamo un po’ di più l’argomento nelle righe seguenti perciò non ci resta che augurarvi una buona lettura!

Prima di tutto, dovete sapere che la cannabis light è un prodotto completamente naturale, ma soprattutto legale. Infatti, al contrario di quella non permessa dalla legge, ha una dose di THC (ovvero il principio psicotropo dello “sballo” che ha degli effetti indesiderati sia sulla memoria che sul metabolismo) inferiore allo 0,2% e perciò è ammessa dalla legge. E questo vale sia per le leggi italiane che europee.

Questo dosaggio di THC, che rasenta praticamente l’inesistente, farà sì che qualsiasi prodotto a base di CBD possa non avere effetti indesiderati, collaterali o dipendenza, ma bensì una piacevole sensazione di relax.

Inoltre dovete sapere che, soprattutto nella sua “versione” oleosa, l’erba legale può diventare un perfetto condimento per insalate e piatti di verdure per non parlare del suo essere un buon ingrediente per mille altre ricette.

Inoltre, per quanto riguarda la medicina, la cannabis light può essere un eccellente rimedio per tanti disturbi e fastidi come dimostrano moltissimi studi per non parlare di quelli in corso. Ad esempio, l’erba legale è in grado di curare gli stati d’ansia, le difficoltà a prendere sonno, la psoriasi, l’acne, il mal di testa, la mancanza di appetito, i dolori mestruali e tante altre ancora.

Ovviamente è sempre più che consigliabile parlare con il proprio medico curante prima di cominciare una cura a base di erba legale. Non limitatevi dunque a fare delle ricerche su Internet, ma parlate con un esperto del settore.

L’erba legale è poi davvero fantastica anche per la beauty routine, aggiungere dell’olio di CBD a prodotti per la cura della pelle e del cuoio capelluto produrrà dei risultati sorprendenti già dopo poche settimane di applicazione costante.

Comunque sia, un altro grado di sicurezza che potrete ottenere con i prodotti a base di CBD, è il loro metodo di coltivazione. Assolutamente naturale e senza che sia stato utilizzato alcun pesticida oppure prodotto che possa nuocere al terreno ed all’organismo.

Infine, per quanto riguarda il suo acquisto, dovete sapere che potete farlo sia nei negozi fisici specializzati nella vostra città che in quelli virtuali come, ad esempio, Weedzard che rimane uno dei più noti.

Potrete dunque trovare un catalogo davvero sterminato di essenze, varietà e prodotti correlati per non parlare delle offerte e degli sconti. Inoltre potrete anche farvelo spedire comodamente a casa vostra in un pratico pacco anonimo per mantenere intatta la vostra privacy. È sempre meglio evitare qualche “sguardo indiscreto” visto che il senso comune non ha ancora accettato l’idea dell’erba legale.