Come funziona l’intervento di mastoplastica additiva: i dettagli

Chi ancora si chiede come funzioni l’intervento di mastoplastica Roma, basta che continui a leggere questa greve guida dove sono indicati tutti i dettagli del caso.

Quanto dura l’operazione

L’operazione di mastoplastica Roma ha una durata media di 4 ore, ma la tempistica può subire delle modifiche. Tutto dipende da fattori quali la tecnica utilizzata per l’inserimento e la posizione delle protesi.

Di solito, l’operazione si svolge in regime di day hospital così la paziente torna a casa, a mano che no ci siano state particolari complicazioni in sala operatoria o non si stata utilizzata l’anestetica generale.

Il decorso post-operatorio

Dopo l’intervento di mastoplastica Roma la zona operata sarà tutta bendata con delle fasce elastiche per dare il giusto grado di compressione. In tutti gli interventi chirurgici che rimodellano le forme, infatti, si usano fasce contenitive per far sì che la pelle aderisca bene e non penzoli in modo antiestetico.

È del tutto normale che il petto risulti dolorante, gonfio e anche con un esteso edema che si riassorbe nel giro di una settimana. Si possono assumere dei farmaci antidolorifici prescritti dal chirurgo estatico. È necessario stare sempre in posizione supina, cioè con il petto verso l’altro altrimenti si potrebbe schiacciare. Meglio anche tenere la testa e il busto un po’ sollevato con un cuscino in più. Il giorno dopo l’operazione si torna in ambulatorio per la visita di controllo.

Quali sono i risultati finali

I primi risultato sono già evidenti, ma per rendersi bene conto del risultato finale tocca aspettare anche un paio di mesi, cioè quando il gonfiore sarà riassorbito e la pelle sarà ben tesa attorno ai nuovi contorni creati dalla chirurgia.

È severamente vietato fare sforzi fisici per almeno 15 giorni. La ripresa è piuttosto rapida grazie alla procedura mini invasiva utilizzata perciò si può tornare ai normali impegni lavorativi e personali nel giro di 10 – 15 giorni. Per quanto riguarda l’attività fisica, meglio attendere che le cicatrici si siano chiuse del tutto.