Cibi e integratori per accelerare il metabolismo e dimagrire

La domanda più frequente che si pone chi vuole dimagrire è come accelerare il metabolismo. Quando è lento, infatti, perdere peso diventa quasi un’impresa, tanto da vanificare tutti gli sforzi. Il metabolismo non è altro che l’insieme delle reazioni chimiche all’interno dell’organismo, per trasformare il cibo in energia. Ogni tanto però questo processo si inceppa, anche a causa di uno stile vita scorretto. Una dieta ipercalorica e la vita sedentaria di solito sono all’origine del metabolismo lento, tuttavia possono intervenire anche altre cause, come l’ipotiroidismo o il calo ormonale in menopausa. Avere un metabolismo più veloce significa consumare le calorie più rapidamente, una condizione assolutamente desiderabile, poiché facilita la perdita di peso, e molti si chiedono in che modo aiutarsi e quali sia il miglior integratore in questo ambito.

Alcune vitamine, ad esempio, possono dare un boost maggiore al metabolismo come le vitamine del gruppo B (vitamina B1, B2, niacina, B5, B6, biotina, folato, B12). In particolare la vitamina B3 a cosa serve? In molti se lo chiedono, come per le altre vitamine del gruppo. La loro funzione principale è quella di convertire il cibo in glucosio, ma sono essenziali anche per metabolizzare le proteine e i grassi. Le fonti alimentari delle vitamine del gruppo B sono le carni bianche, i cereali integrali, i pesci grassi, noci e semi, uova, latticini, alcuni frutti (es. banane) e alcune verdure, come gli spinaci, le patate e la zucca. E ancora la vitamina D: secondo diversi studi, le persone con una carenza di vitamina D tendono ad accumulare più grasso corporeo. Tale micronutriente viene sintetizzato nella pelle grazie all’azione dei raggi solari, ma può essere assunta anche attraverso l’alimentazione. I cibi più ricchi di vitamina D sono: la trota salmonata e il salmone, il pesce spada, lo sgombro, le aringhe e le sardine, le uova, il tonno, il latte, il fegato di bovino, i funghi, il cacao e il cioccolato. Anche l’olio di fegato di merluzzo è una buona fonte. Per stimolare il metabolismo è importante seguire una dieta equilibrata e associare l’attività fisica, che permette di aumentare il dispendio energetico. L’attività aerobica, in modo particolare,  è in grado di dare una sferzata al metabolismo. Gli esperti suggeriscono di allenarsi con esercizi ad alta intensità, per incrementare e tonificare la massa muscolare, e proseguire poi con esercizi aerobici. Ogni allenamento dovrebbe durare almeno 40 minuti per essere davvero efficace, da ripetere almeno 3-4 volte a settimana. Può essere utile inoltre, integrare con i supplementi di vitamina B e vitamina D, che garantiscono una biodisponibilità maggiore e quindi una migliore efficacia.