Badante in casa, come farla accettare dall’anziano

Come si suol dire, chi è dentro il problema fatica a vederlo. Capita anche a chi diventa anziano, che non sempre ha il distacco né la lucidità per comprendere di avere bisogno di aiuto. E’ spesso questo uno dei momenti più difficili nella gestione della persona anziana; capire di dover accettare un aiuto fisso.

 

Eppure, non è una situazione su cui si può soprassedere. Ne va della salute e della sicurezza della persona. Accogliere una persona in casa è fondamentale. Considerando però che per una persona fragile cambiare abitudini e ritmi è molto impegnativo, è necessario procedere con cautela.

 

Quando quindi comprendete che è il momento di cercare una badante Milano , fatevi quindi consigliare da chi è esperto del settore anche per comprendere come introdurre la persona nell’ambiente famigliare. Ecco qualche consiglio.

 

Gioco d’anticipo

Troppo spesso la decisione di avere una badante arriva in emergenza, ovvero quando la famiglia è in difficoltà e la persona anziana non può più star da sola. Sarebbe invece meglio giocare d’anticipo, ovvero alle prime avvisaglie di difficoltà. Questo permetterebbe di introdurre la figura professionale per gradi; magari prima solo per qualche giorno, poi per dei brevi periodi. E’ un buon modo per non creare modifiche improvvise.

 

Create gli spazi

Dedicare una stanza per la badante è un elemento positivo sia per la lavoratrice che per l’assistito. E’ una questione di privacy ma anche di reciproco rispetto dei ritmi personali. La badante ha uno spazio in cui ritirarsi qualche momento, ma anche la persona anziana può, in quei momenti, sentirsi padrona di casa propria.

 

Pianificate orari e pasti

I ritmi quotidiani e i momenti dei pasti sono gli eventi che caratterizzano le giornate delle famiglie; ancor di più per un anziano che sta spesso in casa. Informate in anticipo la badante di queste abitudini, così che non vengano modificate sostanzialmente, almeno per un primo periodo.

 

Non temete di cambiare

Può capitare, per quanta disponibilità ci sia da entrambe le parti, che qualcosa non funzioni. Fare la badante è un lavoro personalizzato,  e può capitare che personalità e carattere non vadano d’accordo. Con serenità, cercate un’altra persona.