3 rimedi contro lo sguardo stanco e invecchiato

Purtroppo, il naturale processo di invecchiamento fa apparire il viso invecchiato. Anche lo sguardo subisce lo stesso destino per colpa della palpebra cadente, delle cosiddette rughe a zampa di gallina e delle borse sotto agli occhi. Per fortuna, esistono rimedi per contrastare il naturale processo di invecchiamento

e far apparire lo sguardo più giovane e fresco.

  • I prodotti cosmetici. Per iniziare ad eliminare le rughe intorno agli occhi, si possono utilizzare prodotti cosmetici. I migliori sono quelli super idratanti a base di retinolo, cioè vitamina A, e collagene. Sono elementi naturali che il derma produce perciò del tutto compatibili. Aumentando la concentrazione di queste sostanze che vengono prodotte sempre meno, la pelle si tende e aumenta la sua elasticità.
  • Le maschere per il viso. Chi desidera prendersi cura della pelle trova di enorme aiuto le maschere per il viso. Ne esistono di tutte le sorti e per ogni esigenza. Quelle idratanti ed energizzante sono perfetta per svegliare sguardo stanco che può essere causato anche dalla mancanza di sonno. A proposito, dormire per almeno otto ore a notte dovrebbe essere un rimedio di bellezza presente nel beauty di ogni donna. È consigliabile un trattamento di cesto tipo almeno una volta alla settimana per risultati visibili e concreti che contrastano la forza di gravità.
  • La blefaroplastica. Alla ricerca di un rimedio più definitivo può trovare soluzione grazie alla chirurgia estetica. L’intervento per sollevare la palpebra ed eliminare le borse sotto agli occhi si chiama blefaroplastica. Questa procedura prevede di togliere lo strato di pelle più che cade. Nella parte superiore dell’occhio il chirurgo incide lungo la piega naturale che nasconderà poi la cicatrice. Il chirurgo scolla la pelle dai tessuti e la tira per togliere l’eccesso. Lo stesso succede nella parte inferiore con la differenza che incisione lungo l’attaccatura delle ciglia. È un intervento comune di quanto si possa pensare che prevede una convalescenza che non supera i 10 giorni.

Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.chirurgoplasticomilano.eu